Insulti razzisti in Fiorentina-Napoli, Koulibaly: “Mi hanno chiamato scimmia”

“Scimmia di merda. Mi hanno chiamato così”.

Con queste parole, Kalidou Koulibaly è torna sull’episodio di razzismo di cui p rimasto vittima con i compagni di squadra Osimhen e Anguissa ieri al Franchi di Firenze, dopo Fiorentina-Napoli. “Questi soggetti – scrive il difensore del Napoli su Instagram – non c’entrano con lo sport. Vanno identificati e tenuti fuori dagli stadi: per sempre”.

A fargli eco, sempre attraverso un messaggio su Instagram, il compagno Anguissa. “E’ triste vedere che nel 2021 ci sono ancora persone cosi’. Da parte mia, insultarmi e chiamarmi scimmia non influenzera’ l’uomo che sono perche’ so chi sono, da dove vengo. sono un uomo di colore ed orgoglioso di esserlo e che non cambiera’ mai. No al razzismo”.

E intanto la Procura della Federcalcio, acquisiti i referti dei propri ispettori e ascoltato Koulibaly, ha aperto un’indagine su quanto accaduto al Franchi. Nelle prossime ore saranno compiuti ulteriori atti istruttori, acquisendo gli atti pertinenti dalla questura di Firenze.

Altri articoli

Articoli correlati

Ultimi articoli

Netflix, ecco tutti i film e serie tv in uscita a maggio 2022

Ecco i titoli dei film e delle serie Tv in uscita il mese di maggio che vedremo sulla piattaforma streaming Netflix. E’ quasi arrivato maggio...

Serie A: Ecco la preview della 35° giornata

Serie A, ecco la preview della 35° giornata: l’Inter deve ripartire dopo lo stop, il derby della lanterna per la salvezza. Serie A, 35° giornata....

Better Caul Saul, Aaron Paul parla del ritorno di Jesse Pinkman e Walter White

Aaron Paul ha dichiarato di essere rimasto scioccato dalla notizia che il suo personaggio di Breaking Bad, Jesse Pinkman, e Walter White appariranno nella...