Green pass, dal Cts l’ok all’aumento della capienza per eventi sportivi e culturali

Il Cts ha dato il via libera all’aumento della capienza per manifestazioni sportive e attività culturali.

Più nel dettaglio, le indicazioni degli esperti vanno al 75% per gli stadi, mentre per teatri, cinema e sale concerti la capienza può raggiungere il 100% se all’aperto, l’80% se al chiuso.

“Sulla base dell’attuale evoluzione positiva del quadro epidemiologico e dell’andamento della campagna vaccinale”, il Comitato, si legge in una nota del portavoce Silvio Brusaferro, “ritiene si possano prendere in considerazione allentamenti delle misure in essere, pur sottolineando la opportunità di una progressione graduale nelle riaperture, basata sul costante monitoraggio dell’andamento dell’epidemia combinato con la progressione delle coperture vaccinali nonché degli effetti delle riaperture stesse”. Resta obbligatorio per tutti il Green pass.

Per quanto riguarda le discoteche, il Comitato ha ritenuto possibile un allentamento delle misure “sulla base dell’attuale evoluzione positiva del quadro epidemiologico e dell’andamento della campagna vaccinale”. Ma, sottolinea il portavoce Silvio Brusaferro, è opportuna “una progressione graduale nelle riaperture, basata sul costante monitoraggio dell’andamento dell’epidemia combinato con la progressione delle coperture vaccinali nonché degli effetti delle riaperture stesse”.

Adesso toccherà al Governo decidere modi e tempi in cui tradurre le indicazioni degli esperti in un provvedimento di legge. E’ prevista già per mercoledì una riunione del Consiglio dei ministri.

Il Cts ha dato il via libera all’aumento della capienza per manifestazioni sportive e attività culturali.

Più nel dettaglio, le indicazioni degli esperti vanno al 75% per gli stadi, mentre per teatri, cinema e sale concerti la capienza può raggiungere il 100% se all’aperto, l’80% se al chiuso.

“Sulla base dell’attuale evoluzione positiva del quadro epidemiologico e dell’andamento della campagna vaccinale”, il Comitato, si legge in una nota del portavoce Silvio Brusaferro, “ritiene si possano prendere in considerazione allentamenti delle misure in essere, pur sottolineando la opportunità di una progressione graduale nelle riaperture, basata sul costante monitoraggio dell’andamento dell’epidemia combinato con la progressione delle coperture vaccinali nonché degli effetti delle riaperture stesse”. Resta obbligatorio per tutti il Green pass.

Per quanto riguarda le discoteche, il Comitato ha ritenuto possibile un allentamento delle misure “sulla base dell’attuale evoluzione positiva del quadro epidemiologico e dell’andamento della campagna vaccinale”. Ma, sottolinea il portavoce Silvio Brusaferro, è opportuna “una progressione graduale nelle riaperture, basata sul costante monitoraggio dell’andamento dell’epidemia combinato con la progressione delle coperture vaccinali nonché degli effetti delle riaperture stesse”.

Adesso toccherà al Governo decidere modi e tempi in cui tradurre le indicazioni degli esperti in un provvedimento di legge. E’ prevista già per mercoledì una riunione del Consiglio dei ministri.

Altri articoli

Articoli correlati

Ultimi articoli

The International Dota 2 – Vittoria da 18 milioni di dollari per Team Spirit

Si è conclusa ieri con la vittoria del Team Spirit il torneo The International Dota 2 Championship, che permesso hai vincitori di intascare un...

Grey’s Anatomy 18, in quanti episodi apparirà Kate Walsh?

Kate Walsh è tornata nel terzo episodio della 18esima stagione di Grey’s Anatomy andato in onda in America lo scorso giovedì. L’attrice ha indossato nuovamente...

Kate Walsh e il ritorno in Grey’s Anatomy: “E’ stato come un sogno”

Molti sono i volti a cui i fan di Grey’s Anatomy hanno dovuto dire addio nel corso delle stagioni. Tra questi, quello di Addison Montgomery,...