Gli eSport stanno diventando sempre più popolari, soprattutto fra i giovanissimi. L’utenza cresce, così come le competizioni e i montepremi, che a volte permettono di vincere cifre da capogiro. E sempre più ragazzi utilizzano i videogiochi per crearsi una vera e propria carriera.

Una popolarità che la Cina tiene d’occhio da diverso tempo, dato che già nei Giochi Asiatici del 2018 il videogioco di calcio PES era stato scelto come titolo dimostrativo per la diciottesima edizione dei giochi, insieme a Clash Royal, Hearthstone, League of Legends, Arena of Valor e StarCraft 2.

Ora però l’Olympic Council of Asia (OCA) ha deciso di fare le cose sul serio e i prossimi giochi del 2022, otto videogiochi faranno parte del medagliere.

I titoli scelti sono Arena of Valor, Dota 2, Dream Three Kingdoms 2, FIFA, Hearthstone, League of Legends, PUBG Mobile e Street Fighter V. Due invece gli eSport dimostrativi: Robot Masters e VR Sports.

Ora però c’è da organizzare le qualifiche da parte del “delegato tecnico”, la Asian Eletronic Sports Federation, come rivelato dal direttore generale dell’OCA, Husain Al-Musallam: “Speriamo che questo annuncio garantisca a tutte le squadre partecipanti il tempo necessario per prepararsi e Speriamo che questo annuncio garantisca a tutte le squadre partecipanti il tempo necessario per prepararsi e organizzarsi per le qualificazioni. Crediamo di aver spuntato tutte le caselle che servivano per assicurare un elevato livello competitivo che promettesse un bello spettacolo sia per gli appassionati sia per gli spettatori occasionali”.

I Giochi Asiatici 2022, noti anche come XIX Asiad, saranno un evento multi-sport celebrato a Hangzhou, Zhejiang, Cina dal 10 al 25 settembre 2022. Hangzhou sarà la terza città cinese ad ospitare i Giochi Asiatici, dopo Pechino nel 1990 e Canton nel 2010.