Ecco le città d’Italia dove vivere una vacanza tra storia e cibo

Viaggiare è una passione che accomuna tante persone.

Ma spesso non è necessario fare chilometri e andare all’estero per scoprire posti meravigliosi che hanno una storia e dove si possono gustare specialità dei luoghi che si visitano.

In Italia ci sono tanti luoghi da visitare e possiamo scegliere tra località di mare, montagna e piccoli borghi. Non dimentichiamo le città d’arte con angoli romantici e ricche di storia.

In questo articolo vi proponiamo alcune città dove vivere una vacanza tra storia e cibo

Consigliamo di visitare la provincia di Isernia, in Molise, troviamo Scapoli, su un colle a ridosso delle Mainarde, oltre 600 metri dal livello del mare. Un piccolo comune che custodisce la storia di uno strumento musicale antico ma ancora molto conosciuto: la zampogna.

Scapoli in provincia di isernia

La zampogna è un antico strumento musicale in uso ancora oggi nell’Italia centrale e meridionale. Ci sono i locali dei maestri artigiani della zampogna, dove si lavora ancora alla vecchia maniera seguendo la tradizione per la costruzione di zampogne e ciaramelle, strumento tipico dei viandanti durante il periodo natalizio dell’Abruzzo e del Molise. Il modello della zampogna più usato a Scapoli è quello 25 con chiave, tra i maestri artigiani più famosi di Scapoli ci fu Benedetto Di Fiore, che creò nei primi del Novecento la bottega d’arte ufficiale, fucina dei futuri maestri artigiani.

Gli storici maestri sono oltre a Di Fiore, Ettore Di Fiore, Gerardo Gualtieri, Luciano Di Fiore, Palmerino Caccia, Angelo Guatieri, mentre quelli attuali sono Fabio Ricci, Luigi Ricci, Paolo Di Fiore, Franco Izzi, Umberto di Fiore e Romero Ricci.

Il piccolo borgo rientra tra i paesi italiani premiati con la bandiera arancione dal Touring club italiano, per ospitalità, bellezza e patrimonio culturale. Oltre a poter visitare le strette stradine, le chiese, l’antica Fortezza Lombarda, potremo gustare i piatti tipici come il raviolo scapolese

Ancora non può mancare Matera, in Basilicata, la città dei Sassi è ricavata dalla roccia. I Sassi sono Patrimonio Mondiale dell’Umanità, affascinanti case grotta, che ora sono dei musei. Qui troviamo il piatto tipico a base di pecora, ovvero la pignata, la cialledda e la crapiata.

matera in provincia di basilicata

Sempre tra i luoghi da visitare troviamo Apicale in Liguria, in provincia di Imperia. E’ un borgo medievale con tante chiese circondato dalla Natura. Il castello della Lucertola è anche un museo di storia, oltre che sede di eventi e manifestazioni. Da non perdere le stradine medievali del luogo e le scale.

Le trattorie del posto propongono il piatto tipico dei barbagiuai, dei ravioli con zucca.

Altri articoli

Articoli correlati

Ultimi articoli

Le 3 piante per arredare il bagno contro l’umidità

Non tutti amano arredare il bagno con le piante. Ce ne sono alcune che oltre a dare quel tocco di colore hanno il potere di...

Glicemia, per abbassare i valori che cosa è utile bere?

La glicemia è il valore della concentrazione di glucosio nel sangue. Il suo valore può essere espresso con diverse unità di misura. La normalità di...

Natale al cinema, ecco i prossimi film da vedere

In questo articolo abbiamo selezionato alcuni film da vedere al cinema in uscita a dicembre. A Natale il grande schermo diventa un appuntamento imperdibile. Ecco...