David Harbour e la quarta stagione di Stranger Things: “Non faremo gli errori di Lost”

David Harbour, che interpreta Hopper in Stranger Things, confronta la stagione 4 della serie Netflix con Lost

David Harbour, volto di Hopper in Stranger Things, è tornato a parlare della quarta stagione. Questa volta mettendola a confronto con Lost.

Come i fan ricordano, Eleven (Millie Bobby Brown) ha aperto accidentalmente un portale per una dimensione alternativa, che gli eroi di Hawkins, Indiana, chiamano Upside Down. Durante le sue tre stagioni, Hopper ha aiutato Eleven, Will, Mike, Lucas, Dustin, Erica, Max, Nancy, Jonathan, Steve, Robin e Joyce Byers, a combattere le forze soprannaturali. Al termine della terza stagione, il destino di Hopper sembrava essere segnato.

Ma, il primo trailer della quarta stagione di Stranger Things, ha confermato che l’Hopper di David Harbour è sopravvissuto agli eventi della stagione precedente.

David Harbour, presente al panel di Stranger Things al Comic-con di New York, ha parlato quindi della quarta stagione della serie. Degli intrecci che arriveranno e di quegli errori che non vanno commessi paragonando la serie Netflix a Lost. “Quello che stiamo cercando di fare, mentre elaboriamo questa cosa, è far quadrare tutto e assicurarci che non abbiamo un finale come, alcuni di noi l’hanno pensato, quello di Lost. ‘Cos’è successo all’orso polare?’. Stiamo cercando di coinvolgere ogni cosa, con gli elementi della trama che iniziano a venire alla luce e diventano un unico pezzo. La quarta stagione si muoverà in questa direzione”.

David Harbour ha inoltre dichiarato che, la quarta stagione di Stranger Things sarà quella che andrà più in profondità. La prossima stagione scaverà nel passato di Eleven e Hopper per poi andare avanti. Avrà, inoltre, “un livello di azione che non abbiamo mai visto prima” portando la quarta stagione ad essere più oscura e matura.

Altri articoli

Articoli correlati

Ultimi articoli

Denzel Washington risponde ad Ellen Pompeo sulla lite avuta sul set di Grey’s Anatomy

Dopo il racconto di Ellen Pompeo, Denzel Washington ricorda quanto accaduto sul set di Grey’s Anatomy mentre si trovava dietro la macchina da presa Mentre...

Francesco Flachi pronto per tornare in campo a 12 anni dalla squalifica per cocaina

Dopo un controllo antidoping effettuato nel dicembre 2009, con squalifica di 12 anni avvenuta l’anno dopo, l’ex attaccante fiorentino, che vanta più di cento...

Rainbow Six Siege – Il Six Invitational cambia location, si terrà in Svezia

Non sarà più disputato in Canada il Six Invitational di Rainbow Six Siege, causa pandemia e le nuove misure ristrettive messe in atto dal...