Cinema, a Gigi Savoia e Rosaria De Cicco il premio Napoli Film Festival

Riconoscimenti a Gigi Savoia come miglior attore e Rosaria De Cicco come miglior attrice nella 22esima edizione del concorso diretto da Mario Violini.

“Una coppia” di Davide Petrosino si è aggiudicato il Vesuvio Award come miglior opera in concorso nella sezione SchermoNapoli Corti del Napoli Film Festival 2021, diretto da Mario Violini in collaborazione con Giuseppe Borrone. La giuria della ventiduesima edizione, composta dal giornalista Antonio Fiore, dalla filmmaker Maria Di Razza e dal regista Francesco Prisco, ha premiato questo lavoro “Per la capacità di delineare in maniera nitida e poetica, con un interessante rigore stilistico, un episodio di ‘ordinaria quotidianità’ come la fine di un amore, senza mai indulgere in compiacimenti formali ed esaltando le prove di due giovani interpreti di sicuro avvenire”. Due le menzioni speciali che sono andate ad Emma di Andrea Bocchetti e Il solito pranzo di Andrea Valentino.

Quella di Gigi Savoia è la miglior interpretazione maschile per il film L’ora delle nuvole di Mario Sposito. “Un attore che ha saputo fare della preziosa scuola eduardiana un trampolino di lancio verso performances sempre più raffinate e convincenti. Protagonista o comprimario, Gigi Savoia è la prova che sul set o sulla scena non c’è differenza tra piccoli ruoli o ruoli da mattatore: la loro grandezza si misura solo sulla qualità dell’interprete. E quella di Savoia è tra le più alte”, si legge nella motivazione.

Con la straordinaria e potente interpretazione in un adattamento de “La voce umana” di Cocteau, sapientemente rivisitato da Giuseppe Bucci, Rosaria De Cicco ne “La voce di Laura” declina le sue poliedriche capacità attoriali, uscendo a testa alta dall’inevitabile confronto con chi l’ha illustremente preceduta. I cambi di ritmo e di umore e l’altalena di sensazioni ci regalano una credibilissima performance, che la giuria del Napoli Film Festival decide di premiare come migliore interpretazione femminile.

Questi i verdetti durante la serata di premiazione che si è tenuta nella Sala Dumas dell’Istituto Francese di Napoli, dopo cinque giorni di proiezioni di numerose anteprime e con ospiti internazionali come il regista Stéphane Brizé e il maestro polacco Jerzy Skolimowski, oltre all’attrice Sabina Guzzanti.

Riconoscimenti a Gigi Savoia come miglior attore e Rosaria De Cicco come miglior attrice nella 22esima edizione del concorso diretto da Mario Violini.

“Una coppia” di Davide Petrosino si è aggiudicato il Vesuvio Award come miglior opera in concorso nella sezione SchermoNapoli Corti del Napoli Film Festival 2021, diretto da Mario Violini in collaborazione con Giuseppe Borrone. La giuria della ventiduesima edizione, composta dal giornalista Antonio Fiore, dalla filmmaker Maria Di Razza e dal regista Francesco Prisco, ha premiato questo lavoro “Per la capacità di delineare in maniera nitida e poetica, con un interessante rigore stilistico, un episodio di ‘ordinaria quotidianità’ come la fine di un amore, senza mai indulgere in compiacimenti formali ed esaltando le prove di due giovani interpreti di sicuro avvenire”. Due le menzioni speciali che sono andate ad Emma di Andrea Bocchetti e Il solito pranzo di Andrea Valentino.

Quella di Gigi Savoia è la miglior interpretazione maschile per il film L’ora delle nuvole di Mario Sposito. “Un attore che ha saputo fare della preziosa scuola eduardiana un trampolino di lancio verso performances sempre più raffinate e convincenti. Protagonista o comprimario, Gigi Savoia è la prova che sul set o sulla scena non c’è differenza tra piccoli ruoli o ruoli da mattatore: la loro grandezza si misura solo sulla qualità dell’interprete. E quella di Savoia è tra le più alte”, si legge nella motivazione.

Con la straordinaria e potente interpretazione in un adattamento de “La voce umana” di Cocteau, sapientemente rivisitato da Giuseppe Bucci, Rosaria De Cicco ne “La voce di Laura” declina le sue poliedriche capacità attoriali, uscendo a testa alta dall’inevitabile confronto con chi l’ha illustremente preceduta. I cambi di ritmo e di umore e l’altalena di sensazioni ci regalano una credibilissima performance, che la giuria del Napoli Film Festival decide di premiare come migliore interpretazione femminile.

Questi i verdetti durante la serata di premiazione che si è tenuta nella Sala Dumas dell’Istituto Francese di Napoli, dopo cinque giorni di proiezioni di numerose anteprime e con ospiti internazionali come il regista Stéphane Brizé e il maestro polacco Jerzy Skolimowski, oltre all’attrice Sabina Guzzanti.

Altri articoli

Articoli correlati

Ultimi articoli

The International Dota 2 – Vittoria da 18 milioni di dollari per Team Spirit

Si è conclusa ieri con la vittoria del Team Spirit il torneo The International Dota 2 Championship, che permesso hai vincitori di intascare un...

Grey’s Anatomy 18, in quanti episodi apparirà Kate Walsh?

Kate Walsh è tornata nel terzo episodio della 18esima stagione di Grey’s Anatomy andato in onda in America lo scorso giovedì. L’attrice ha indossato nuovamente...

Kate Walsh e il ritorno in Grey’s Anatomy: “E’ stato come un sogno”

Molti sono i volti a cui i fan di Grey’s Anatomy hanno dovuto dire addio nel corso delle stagioni. Tra questi, quello di Addison Montgomery,...