Napoli è famosa per la sua cucina tradizionale. Ma dove andare a mangiare i piatti tipici partenopei? Noi abbiamo selezionato le trattorie del centro storico dove vengono proposti menù con ricette antiche tramandate da anni.

Trattoria Da Nennella

Vico Teatro Nuovo, 103

Gnocchi e polpette in un locale rustico, con tovaglie di carta e cestino per le mance che pende dal soffitto.

Il menu della Trattoria da Nennella comprende 4 piatti a base di bufala come prosciutto e Bufala o la provola alla brace, 4 tipi di fritti, tra cui il misto, le polpette al ragù e il baccalà, 4 primi, tra cui troneggia la pasta e patate con provola, 4 secondi, come il polpo alla Luciana e ovviamente 4 dolci, immancabili pastiera, babà e sfogliatella. La meraviglia è che a pranzo c’è un menu a prezzo fisso con il quale si possono scegliere due piatti a scelta dal menu e saranno compresi bibita analcolica, servizio e frutta.

Da Vittorio. Presto e Bene

via Ugo Niutta 23-25

Qui la passione per l’antica cucina napoletana traspare subito dagli odori che arrivano dalla cucina. Il menù è giornaliero e varia con le stagioni a seconda delle materie prime disponibili. Trattoria da Vittorio “presto e bene” aperti dal martedì alla domenica a pranzo dalle 12.30 alle 15.30. Lunedì è il giorno di riposo settimanale.

La Campagnola

Via dei Tribunali, 47

La Campagnola è una pizzeria e trattoria collocata nel cuore di Napoli, vicinissima al museo e a due passi dalla metropolitana di piazza Cavour. Il menù è giornaliero e tutto è preparato dai proprietari compresi i fritti della tradizione come crocchè o i fiori di zucca fritti. Dolci della tradizione per concludere il pasto.

Locanda N’tretella

Salita Sant’Anna di Palazzo, 25

La trattoria può ospitare solo 25 posti. In questo locale è possibile gustare menù di mare o di terra. Da non perdere i piatti di pesce, la genovese, i fusilli ragù e ricotta, i tipici scarparielli e i grandi dolci della tradizione come pastiera e babà.

Scugnizzi

Via Luigi Caldieri, 53/61

Il locale di trova al Vomero oltre ad essere trattoria e anche Pizzeria. Offre gusto, tradizione e resistenza. Le pietanze sono servite nelle tipiche “caccavelle” oppure in pentole di rame o ancora in cassettine di legno, i piatti più consigliati sono quelli di pesce come il fritto misto o lo spiedino di baccalà.

Ma si può mangiare anche una buona pizza!

Trattoria Antonio La Trippa

Traversa Pietravalle, 62

Il nome del locale già esprime tutta la tradizione napoletana. Ottimo lo ‘scarfalietto‘ a carbone o il ‘torchio’, la manovella per l’olio di oliva.

La cucina qui è tipica e sono molto richieste le polpette di calamari e buccia di piselli. Ogni piatto è servito nelle tipiche tielle napoletane. Nel menù anche ziti alla genovese, gli spaghetti con alici e i mezzani lardiati. Anche qui è possibile mangiare anche la pizza.

Osteria Donna Teresa

Via Michele Kerbaker, 58

L’osteria Donna Teresa si trova al centro del Vomero. La gestione è totalmente familiare dal nome del locale. Da ordinare le polpette al sugo e gli ziti alla genovese oltre alla squisita pastiera fatta in casa ed il vino di produzione propria.

Antica Osteria Pisano

Piazza Crocelle Mannesi, 1

E’ una piccola osteria nel quartiere di Forcella, vicinissimo alla stazione Centrale ed al Duomo. Può ospitare 30 clienti. Consigliamo l’assaggio di antipasti fatto di mini porzioni di contorni e secondi. Tutto molto buono e prezzi economici.

Osteria Il Gobbetto

Via Sergente Maggiore

Questa trattoria si trova a pochi passi dalla via dello shopping a Toledo. Pochi posti a sedere e offre un menù di carne e pesce. Tutto molto fresco e preparato con antiche ricette partenopee.

La Mattonella

Locale storico ma molto famoso. La gestione del locale è familiare e si seguono ancora le ricette della nonna. Da provare la genovese cucinata con tre tipi diversi di cipolla, il ragù, il polpo alla luciana e la mitica frittura mista. Buoni anche i dolci e ben fornita la cantina di vini.