Il mondo del lavoro è in evoluzione e segue la digitalizzazione. Ma tra i tanti professionisti chi è quello più ricercato e ben pagato dalle aziende? In questo articolo proviamo a capire qual’è il lavoro più ricercato.

La nostra selezione si è basata sugli annunci di lavoro con offerte rivolte alla ricerca di operai generici e specializzati, venditori e professionisti, laureati e non.

Tra i principali requisiti richiesti troviamo:

  • disponibilità a lavorare su turni e/o alle trasferte fuori sede/zona;
  • capacità di inserimento in un team dinamico e orientato ai risultati;
  • empatia, spirito di collaborazione, problem solving, capacità di reggere lo stress, capacità di lavorare per obiettivi in tempi prestabili.

Ma cosa chiedono le aziende? Titoli di studio e certificazioni oppure esperienza sul campo.

La risposta potrebbe essere che entrambe sono bene accettate.

Ma chi è il candidato ideale?

Il candidato ideale ricercato dall’azienda potrebbe essere colui che una volta  formato e inquadrato nelle primissime settimane, poi è in grado di generare e sviluppare valore in autonomia. In pratica è questo il profilo professionale più ricercato e pagato dalle aziende.

Quindi il candidato ideale è colui che, con il suo lavoro fisico e/o intellettuale contribuisce alla crescita dell’azienda.

Pertanto l’assunzione di personale qualificato costituisce la base per una solida e strutturata crescita dell’azienda. Per questo, la fase di ricerca dei candidati ideali costituisce un momento delicato e complesso che richiede un’adeguata attenzione da parte di esperti del settore.

Infatti, l’attività di recruiting portata avanti in maniera corretta permette di aumentare le prestazioni aziendali a livello finanziario e redditizio, nonché di maturare un vantaggio competitivo nel settore di riferimento rafforzando la brand reputation e attirando conseguentemente nuovi talenti.

La ricerca del candidato ideale è complessa e nasce ancor prima della pubblicazione dell’annuncio di ricerca personale. Prima di tutto, infatti, l’azienda deve identificare e circoscrivere il profilo e le competenze ricercate nel candidato, nonché il salario che può essere messo a budget per quella risorsa. Dalle selezioni e successivi colloqui sarà scelto il professionista ideale a ricoprire il profilo ricercato dall’azienda.