In questo articolo abbiamo selezionato le migliori pizzerie di Napoli. Dal centro storico alla periferia, dal lungomare a Posillipo per non dimenticare Bagnoli e Fuorigrotta. Una scelta di pizzerie con menù vari di pizze per tutti i gusti.

Ricordiamo che la pizza a Napoli è protetta dal marchio “Vera Pizza Napoletana”, creato  dall’Associazione Verace Pizza Napoletana (AVPN) che tutela, in Italia e nel mondo, la “vera pizza napoletana”. A seguito dell’attuale emergenza sanitaria covid-19, alcune attività potrebbero aver variato le loro modalità di apertura, consigliamo quindi di chiamare sempre i loro numeri o visitare i loro siti per avere conferma.

le migliori pizzerie di napoli

Ecco un elenco delle migliori pizzerie a Napoli

Antica Pizzeria Brandi – Salita Sant’Anna di Palazzo 1/2

La pizzeria Brandi è la prima in assoluto per storia e gusto della pizza. Qui si narra che sia nata la Pizza Margherita. La leggenda narra che nel giugno 1889, per onorare la Regina d’Italia, Margherita di Savoia, il cuoco Raffaele Esposito della Pizzeria Brandi inventò una pietanza che chiamò proprio Pizza Margherita (con riferimento al fatto che il termine “pizza”, allora sconosciuto al di fuori della città partenopea, indicava quasi sempre le torte dolci), dove i condimenti salati capitatigli tra le mani, pomodoro, mozzarella e basilico, rappresentavano addirittura gli stessi colori della bandiera italiana.

dove mangiare la migliore pizza a napoli

Pizzeria Cafasso –  Via Giulio Cesare, 156 – Fuorigrotta

Nel moderno quartiere di fuorigrotta, lo stesso che a fatica conserva la memoria del suo passato nello stesso nome derivato dalla posizione dll’insediameno urbano situato “al di fuori della grotta”, proprio in quella zona che anticamente fungeva da collegamento, attraversol’antica e celebre galleria dei Baccanali e di Piedigrotta, tra Neapolis e l’antica Puteoli, dal 1953, fa bella mostra di sè, tra tradizioni e sapori, la Pizzeria Cafasso.

Posizionata a pochi passi dalle stazioni della cumana e della metropolitana ed ancora, a pochi metri della Facoltà di Ingegneria e dallo stadio San Paolo,descrizione così chiamato ad onta dall’amato San Gennaro, per ricordare l’arrivo del Santo “straniero” che raggiunse l’Italia attraccando proprio a Fuorigrotta, il celebre locale deve la sua nascita a Giuseppe Capasso, che fondò la pizzeria, oggi cafasso, con la moglie Elena Gonzales. Attualmente in mano al noto maestro pizzaiolo Ugo Cafasso, degno erede delle tradizioni di famiglia, lo stesso che con i fratelli Antonio e lo scomparso Rosario, ha condotto la pizzeria fino ai nostri giorni, il locale ha sempre rappresentato un motivo di garanzia e di tranquillità per gli amanti della pizza.

Pizzeria Fresco

  • Via Partenope
  • Via Caracciolo
  • Piazzetta Fuga Vomero
  • Stazione Garibaldi

Il Gruppo Fresco nasce nel 2009 da imprenditori napoletani con consolidata esperienza nel settore e testimonia una filosofia imprenditoriale di ristorazione attenta alla qualità, al gusto e alla salute dei propri clienti, e alla tutela e promozione del territorio.

Gusto, autenticità, tradizione e lifestyle sono elementi distintivi della proposta di ristorazione caratterizzata da ambienti accoglienti e rilassanti dove la soddisfazione e la buona relazione con il cliente sono al centro di tutta la progettazione.

Ogni locale Fresco è una rivisitazione moderna della tradizionale pizzeria-trattoria popolare, caratterizzata dalla classica cucina napoletana, dall’immancabile bancone della pizza e da un’atmosfera disinvolta tipicamente partenopea, dove ognuno è invitato a condividere i sapori e le sensazioni della cucina di casa.

Fresco è pizza napoletana, genuina, fragrante, salubre, saporita, profumata e altamente digeribile e cucina semplice e genuina fatta di ingredienti freschi e di ottima qualità, sapientemente utilizzati da chef napoletani secondo le ricette tradizionali che esaltano gli odori e i sapori tipici della cucina mediterranea.

Pizzeria 50 Kalò – Piazza Sannazzaro, 201/B

Ciro Salvo è la terza generazione di una antica famiglia di pizzaioli.

La sua ricerca sull’impasto super idratato – la farina viene lavorata con percentuali di acqua superiori alla media – gli è valsa premi e riconoscimenti della più autorevole critica nazionale e internazionale per la leggerezza e la digeribilità.

“One of the best pizza in Italy” The New York Times, 2014.

Premio Maestri dell’Impasto 2016 per il Gambero Rosso.

Il Re dell’impasto per la Guida Ristoranti d’Italia de L’Espresso 2016.

È tra “I 100 chef che hanno cambiato la cucina italiana” secondo Identità Golose

Ambasciatore della pizza napoletana nel mondo per Slow Food.

La sua pizzeria 50 Kalò è tra le sei pizzerie italiane segnalate dalla Guida Michelin.

Antica Pizzeria Da Michele – Via Cesare Sersale, 1

L’antica Pizzeria da Michele, per Napoli è il punto di incontro tra tradizione e innovazione, esperienza e passione.

Una pizzeria in cui mangiando la migliore Margherita del mondo, vivrete il fascino di un presepe in frenetico movimento. Osserverete la soddisfazione sul volto di Julia Roberts, sul set di “Mangia Prega Ama”, immortalata sulle pareti della pizzeria, insieme ai volti di tante celebrità.

Pizzeria Sorbillo – Via dei Tribunali, 32

Con Gino Sorbillo la Pizza Napoletana arriva per la prima volta allo Chef Congress Identità Golose nel gennaio 2011. Anche a Festa a Vico, Le Strade della Mozzarella, Taste, Witaly, Gusto in Scena è continua la sua partecipazione. Assieme a suo fratello minore Toto, Gino ha aperto altre sei sedi: Lievito Madre al Mare, Lievito Madre al Duomo, Antica Pizza Fritta da Zia Esterina Sorbillo (quest’ultima in tre luoghi distinti della città e a Milano).

dove mangiare la migliore pizza a napoli

Starita a Materdei – Via Materdei, 27

La particolare cura per gli ingredienti, la dedizione al lavoro e la cortesia, fanno di “Starita a Materdei” una tappa fondamentale per gli amanti della vera pizza napoletana, non solo a Napoli, negli storici locali di Materdei, ma dal 2012 anche in America, a New York, dal 2016 a Milano, e dal 2018, anche a Torino, nella meravigliosa cornice del centro storico.

La Notizia – Via Michelangelo da Caravaggio 53/A

Pizzeria la Notizia, sinonimo di casa, luogo dell’anima. E’ il luogo dove Enzo Coccia ritrova se stesso. Dove esiste e vive la sua storia. Dove vengono applicate con rigore instancabile tecniche antiche e tradizioni. Dove i migliori prodotti alimentari della “Campania Felix” hanno la loro suggellazione con i loro sapori, profumi e colori.

Dove i collaboratori sono un’unica grande famiglia che, a fine serata, si riunisce intorno alla tavola con la voglia e l’allegria di condividere la cena. Dove la pizzeria diventa officina di idee e sperimentazione per offrire proposte dalla qualità e dal gusto impeccabile. Dove tutto nasce da un grande lavoro di squadra. Dove l’amore per il proprio lavoro si identifica con il piacere di cucinare per gli altri e di renderli felici. Dove i clienti sono accolti come amici ospitati a casa e completano la parte mancante della metà sedia che trionfa appesa alla parete.

Dove chi decide di trascorrere la serata in nostra compagnia partecipa alla bellezza dello stare insieme mangiando e bevendo. Dove il cibo che si prepara diventa lo strumento che ci permette di conoscerci e conoscere gli altri un pò di più, giorno dopo giorno. Identità, Unità, Piacere. La Notizia: questo è il “Dove” di Enzo Coccia

Fratelli Pellone a Fuorigrotta – Via Giacomo Leopardi, 239

Nella pizzeria Da Raffaele F.lli Pellone a Fuorigrotta, adiacente allo Stadio San Paolo, la pizza è ottima ed economica. Nel menù vari gusti di pizza con prezzi nella norma; ma la vera e propria specialità qui è la Pizza D.o.c. preparata con la migliore mozzarella di bufala che non può essere non accompagnata dal classico crocchè di patate.

Antica Pizzeria Costa – Porta Capuana

In pieno centro storico è situata la Pizzeria Vincenzo Costa. Conosciuta anche come “Pizzeria Maradona”. La pizza fritta è il cavallo di battaglia oltre che per il classico “Prendi, paghi e fuggi” della pizza a portafoglio. Un locale semplice ma anche qui si può trovare spesso folla ma l’attesa non dovrebbe essere troppo lunga.